venerdì 23 maggio 2008

congiunzioni


artigiani di lungo corso e gloriosa produzione sostengono e dimostrano che c’è una bella differenza tra un telaio artigianale e una produzione di serie. c’era, e qualcuno ancora c’è, che a guardarlo saldar l’ottone pare stia dipingendo! mestiere raffinato. telarista. ma quando si parla di Maino e Dei, secondo me, la concorrenza tra arte e produzione in serie è una sfida quasi alla pari! nonostante siano biciclette uscite dalla linea e non da boite oniriche. questo è ad esempio uno dei motivi per cui dunque adoro le Maino, oltre al campanilismo. e componenti e soluzioni d’avanguardia! è con piacere che scopro allora un estimatore di questo marchio glorioso anche in terra toscana. lorenzo, grazie mille perché condividi con noi un catalogo del 1922, aiutando la diffusione dell’amore per le biciclette d’epoca e l’eccellenza ciclistica d’annata! per ricambiare, ne aggiungo un altro del 1924. buona lettura a tutti e buone pedalate! mi raccomando però, non leggete i cataloghi mentre pedalate

3 commenti:

Anonimo ha detto...

eH SI condivido con tè, le Maino come le Dei son costruite con dovizzia e pignoleria artigianalindustriale , di certo venivano costruite così perchè dovevano durare!! e servire tutta la famiglia per più generazioni!
"Macchine formidabili di gran fattura" ! A me il particolare delle Maino che più mi colpisce è la forcella anteriore, parte dalla testa quasi ad oliva panciuta per finire affusolata e sottile verso il basso del mozzo ruota, bisogna accarezzarla per sentire !
Bye Gaiardi
Zagor

mayno ha detto...

Ammetto che anch'io accarezzo le biciclette di tanto in tanto.. ;-) A guardarle alla forcella, spesso le Maino potrebbero sembrare più recenti di quel che sono.. molto più sottili di quasi tutte le contemporanee, perlomeno negli anni 20 e 30. Ne ho giusto una in cantiere, ma è presto per parlarne. Ce n'è ancora parecchia di ruggine da sfrattare.. :-)

Anonimo ha detto...

Bellissima iniziativa quella di condividere i cataloghi. Bravo Mayno che hai avviato la "cosa", così da "arricchire" la nostra passione.
Da quando qualche mese fa sono stato vicino a prendere una vecchia Maino (ma non me l'hanno ceduta) mi sono fissato anche io ad averne una.....ovunque tu sia, vecchia Maino, ti trovero' !!!!!
Ciao

Domenico