lunedì 2 giugno 2008

treni

poco dopo la metà degli anni '30 - era il 'novecentotrentasette - partiva giovane e snella da terre mandrogne in cerca di un amore. nell'accogliente cremona, si fermò. ma solo per modo di dire, già che in giro per le strade la si vide correre spedita per anni e anni di lavoro e romantiche avventure, m'immagino. il tempo passa e lei rimane sempre bella, anche se piano piano cede il passo a più giovani nipoti, per ritirarsi infine a riposare. non per nostalgia, ma con la stessa voglia di non stare mai ferma, un bel giorno le brilla in mente di cercar pedalatore che la riaccompagni in giro per strade dell'infanzia. può un bandito dir di no a una bella signorina? ancora snella e autentica, solo un po' più timida per la svanita giovinezza. anche il capotreno ha dovuto ammettere che ancora è una bicicletta. e infatti il biglietto me l'ha chiesto senza esitazione! i pezzi ancora c'erano quasi tutti. qualche goccia unta di fatica a ripristinare mozzi incastrati e postuma vernice. leggerissima! i perni dei mozzi e del movimento centrale sono forati al centro, le pedivelle hanno scanalature di alleggerimento sul lato interno. i pedali sono in alluminio e la forcella sembra precorrere la tecnologia degli anni successivi. trovo davvero eleganti le biciclette da donna degli anni '30 e '40. una scoperta: mi attendevo un po' di usura, e invece il freno posteriore pare essere impeccabile. ma come? troppo, rispetto al circondario. mi chiedo e vado ad esplorare. ci son due molle, una dentro al manubrio, l'altra classica vicino al cavallotto posteriore! anche Maino si dava da fare. la vernice è conservata, alcune cromature sono ancora discrete, mentre ho portato tutto il resto a ferro, vivo. paglietta, gasolio e olio di gomito. i cerchi scopro con piacere che son marchiati 37! le mie mani riportano macchie indelebili di grasso vetusto, ma dopo idrocarburiche inalazioni, ora tutto scivola a meraviglia, graziosa signorina!

3 commenti:

cecio ha detto...

Che eleganza ! Bellissima.

Anonimo ha detto...

Ciao sono Antonio di Cremona, hai fatto un bellissimo lavoro, lo sapevo che sarebbe rinata, ciao e alla prosima

Anonimo ha detto...

Eh si devo dire che il telaio coincide in pieno con quelli dei cataloghi dell'epoca!!! BELLA da una senzazione di Slancio!!!
Mayno ribadisco se non hai più spazio in garage ...ti do una mano a custodirle...te le spolvero e lustro anche....!
Bye
Zagor