domenica 10 luglio 2016

Laurent Delaire Cycles INIZIO '900

Le biciclette antiche sono porte che aprono connessioni sul passato all'immaginazione, tanto quando giungono pressoché intere come questa, quanto se appaiono al presente con una lunga storia di utilizzo, modifche, usura e umidità. Se la bicicletta è intera, si va direttamente ad un'annata precisa, anche quando è indefinita, se ci sono plastiche aggiunte, componenti sottratti, strane modifiche, riparazioni aggressive, il periodo d'osservazione è più ampio, ma sempre alrettanto affascinante, a patto di vedere l'attrezzo come una biografia e non come una figurina. Non ho saputo resistere ad aprire questa porta: biciclettone da mezza corsa, anche detta "Tipo Blageur", con ruote grandi 700 A. Non è certo una bicicletta professionale da corsa, ma un gran bell'attrezzo corsaiolo, in quel di Noiretable all'inizio del '900, per passeggiate di lusso nei momenti di festa.

Oggi di domenica mi sento anch'io un signorotto in vacanza sul finire del primo decennio del '900, ma con questa corona enorme di gran moda, che fatica le salite!


Sul piano sotto i viali è tutta un'altra storia, pare d'essere a cavallo, su queste ruote 700 A, leggere su cerchi stretti e raggi sfinati, telaio alto e corto, forcella dritta, manubrio senza spostamento.


Con l'aiuto della prudenza, in discesa i freni secolari se la cavano con sufficienza: freno anteriore a tampone con comando flessibile, azionato da leva a cricchetto, per il serraggio e tensionamento del cavo; freno posteriore a fascetta, su licenza Bowden.



Nessun commento: