lunedì 20 ottobre 2008

hei, cicli!

lunedì mattina! cribbio, mi son fermato troppo a cianciar con l'oste ieri sera. ore cinque. caffè autartico, pane burro e un pochissimo di zucchero. meglio uscire da 'sto antro, va. quant'è che non sistemo il mio trabicolo? oggi inizio presto, c'ho giusto qualche catena e un po' di freni da riparare, poi tocca alla mia vecchia assaggiare grasso e chiavi inglesi. "hei, cicli!". ma chi c...o è che urla alle sei del mattino?! oh, salve piccolo mastro, strano abbonamento c'hai col destino. mi sembri uno spirito, così bianco di farina! fortuna che hai già finito il giro di consegne. a soldi, sempre uguale? dai dai, che te la faccio subito. tra un po' tocca cambiarla questa camera, mi sa tanto! la volta che passa il marchese, te ne procuro una. pensa che quello cambia gomma ogni giro che fora. con quel che costano. questa tua, mi par di conscerla più d'ogni altra. e pensare che due soldi per la riffa li trovi sempre! l'ho già persino risvoltata e guarda anche 'sto lato quante ne ha già di toppe. "cicli, senti, oggi proprio non ti posso pagare". beh, che novità. ciao bocia, vai piano!

amici cari, di queste amate camere rosate non son mai pago. tante volte le ho estratte dalla ruggine, piene di toppe! e sempre ne cerco, specie con tutta la bici intorno. ma quando mi han raccontato di come si usasse anche risvoltarle, finito lo spazio per le toppe, confesso che la mia mano è diventata molto più delicata, nel trafficare su vecchie biciclette. quante storie, strade e giorni intensi, sanno raccontare

6 commenti:

libks ha detto...

RISVOLTARLE?? In che senso?
Ciao, poeta :-)

livio

Anonimo ha detto...

ciao MAINO...
rivoltarle significa per chi non lo sapesse... usare la parte che si appoggiava sul cerchio,
chiudendo il foro della valvola . e aprirne un altro dall'altro lato
( cerca MAINO di -rivoltare -quel furbone che si trova dalle tue parti ,che sappiamo noi due )
-DIEGO-

mayno ha detto...

Non ho ancora provato, ma la tecnica di salvataggio consiste nel tagliare la camera, rivoltarla come un calzino, portando all'interno le toppe e poi richiuderla aggiungendo e incollando un pezzetto di un'altra camera.. ;-) Invece di creare rifiuti, li riduce.. riaparazione a impatto zero!

libks ha detto...

Ammazza, che lavorata! Pero'..pero' e' una cosa che sa e che ricorda altri tempi.... tipo quando una matita ed un foglio di carta ad un bottegaio duravano anni... wow, speriamo di ritornare a quell'epoca..

Zinferlo ha detto...

Pensa te... mai pensato si potesse fare una cosa del genere.
Credo che questa operazione di incollaggio funzioni meglio con le vecchie camere in para, che quando le pezzavi si incollavano all'istante. Con quelle nuove dubito sia fattibile così facilmente.

Anonimo ha detto...

DIEGO...
certo che và tagliata e rivoltata,e non c,è bisogno di aggiungere alcun pezzo di un altra camera, perchè arriva alla misura comunque,aggiungendo un altro pezzo diventerebbe più complicato,perche devi incollare 4 lati...