venerdì 16 aprile 2010

telaio

di gran lusso, da viaggio, potrebbere recitare un catalogo ingiallito. di certo una bicicletta molto antica, a notare forcella e freneria. di lustri ne son passati ed il tempo ha segnato i fasti dei primi anni. ma ancora è quì a resitere! qual bicicletta può mai essere? ci domanda davide

i due mozzi sono differenti tra di loro, uno marcato con un disegno a forma di rombo ed all'interno una scritta poco leggibile, l'altro senza scritte. entrambi con ingrassatore. il perno centrale mostra un triangolino con una "T" al centro senza date, le pedivelle non sono marcate. i parafanghi - smontati - sono anteriore a schiena d'asino e posteriore modello Touring. a voi l'esame!


6 commenti:

Anonimo ha detto...

L'ovvietà di quella I sul portafanale suggerirebbe Cicli Italia.

paracorto

Jim ha detto...

Ma ovviamente non ci possiamo mica fidare di un porta fanale direi...
Potrebbe essere artigianale, in quanto il numero di telaio è molto basso per un qualsiasi marchio (anche minore) e quelle die lettere puzzano di iniziale...
Comunque ipotesi totali le mie, sia chiaro...

pedersen72 ha detto...

Mah le staffe portafanale si possono sostituire, comunque la "I" sembra quasi il vecchio logo Innocenti, ammesso che la celebre industria abbia mai prodotto biciclette!

Stefano 89 ha detto...

Anche a me la I ricorda i portafnali Ciclo Italia... Mayno ne ha una, sono simili?? Le foto fornite non bastano...

mayno ha detto...

L'amico Bruno suggerisce che si potrebbe trattare di una Itala, prodotta a Milano negli anni '20 o primi '30.. ne ha una del 1926 ed ha riconosciuto telaio e portafanale..

montalbano71 ha detto...

Tutto può essere, però mi risulta che Itala non numerasse le bici, anche perchè le poche bici prodotte erano bici artigianali. L'unico quantitativo prodotto in serie risultano essere bici costruite attorno al 1915 in occasione della prima guerra mondiale per l'esercito Italiano in una fabbrica alle porte di Torino.
Inoltre penso che la data suggerita degli anni 20 -30, almeno per il telaio e forcella non sia corretta, infatti da come si può notare i forcellini anteriori presentano un foro per l'alloggiamento dell'asse del mozzo, cosa questa che fà pensare ad una bici un pò più datata.