giovedì 6 settembre 2012

16 Settembre, a RACCONIGI (CN)

dal caro amico andrea del blog Scrambler, ricevo e pubblico con piacere:

In occasione della Festa del Mais a Racconigi ( CN), il 16 settembre L'Associazione Velocipedistica Piemontese organizzerà  una Mostra di bici d'epoca in Via Angelo Spada.
La Mostra sarà visibile a partire dalle  ore 11:00 a seguito della manifestazione di Fitwalking della prima mattinata.
Quel giorno per tutto il paese sarà possibile rivivere atmosfere di altri tempi grazie a una moltitudine di persone vestite in abiti d'epoca, nonchè ad una concomitante mostra di Trattori d'epoca.
Sarà possibile effettuare assaggi di prodotti enogastronomici locali presso i vari stand dislocati per le Vie cittadine.
Il direttivo dell' AVP si presenterà in abiti d'epoca e sfilerà per le strade con alcune biciclette esposte , mentre a turno altri resteranno allo stand per descrivere i mezzi esposti ai visitatori .
Si prospetta l'esposizione di oltre 40 biciclette, coprendo un periodo che va dalla metà dell'800 agli anni '40 del secolo scorso.
Prestigiosi i mezzi presenti: dal Michaux del 1870, Columbia del 1899 a cardano,   le bici da Bersagliere della Prima Guerra Mondiale sino alla lussuosa Bianchi Impero del 1942 e all'americaneggiante Rolando con telaio Aerodyne.
Non mancherà un piccolo Reparto Corse, ove si potranno rivivere le gesta dei primi eroici corridori in sella a biciclette come la  torinese Frejus del 1934.
Queste sono solo alcune delle biciclette che sarà possibile ammirare, unitamente ad altre scelte per particolarità tecniche e rilevanza storica.
Tutti i mezzi saranno corredati di scheda tecnica e sarà possibile chiedere ulteriori spiegazioni ai Soci presenti .
All'occasione sarà possibile tesserarsi presso la AVP a condizioni vantaggiose che verranno ulteriormente spiegate in loco.
Chi volesse partecipare all'evento con la propria bici d'epoca sarà ospite gradito, meglio ancora se in abiti d'epoca.
Chi invece volesse semplicemente osservare le bici e ...dare vita a una nuova passione o approfondire le proprie conoscenze di Storia ciclistica...troverà pane per i suoi denti!
Vi aspettiamo pertanto numerosi il 16 Settembre: buone bici e buoni cibi , per tutti!

17 commenti:

Anonimo ha detto...

Fatevi furbi!

Andrew ha detto...

Anonimo, abbi almeno la compiacenza di presentarti se non condividi il nostro impegno e la nostra passione.
Critiche costruttive ben accette, male voci come la tua, tediose zanzare (non timemus culices).
Andrea

Anonimo ha detto...

Le passioni avolte nascondono lucrosi interessi...Dio denaro!Che non è assolutamente una bestemmia è soltanto una verita.ANONIMO!
Buonagiornata poeta.

Anonimo ha detto...

...infatti...se verrai a racconigi esponiamo tutta la merce in vendita !!!
non hai che da contattarmi e vedremo di farti dei prezzi speciali....

Francesco Di Sario

Anonimo ha detto...

Di solito non ne vendete solo alcune?
Questa volta avete deciso di mettere in vendita proprio tutto?
Speriamo almeno che qualche anziano vi regali qualcosa così avrete materiale per le prossime mostre..
Ma si dai ragazzi non volevo offendere e dare fastidio a nessun0..
D'altro canto ognuno al suo bisness!

Anonimo ha detto...

business scusate..

Max ha detto...

caro anonimo, credo di esprimere un pensiero comune dicendoti che sei un cogli@ne! non prenderla come un'offesa personale ma come una "constatazione" e quindi una critica costruttiva. Cogli@ni si nasce, si cresce, si diventa. non sò quale sia il tuo caso ma se un giorno vorrai farti sentire diventando così finalmente un uomo, chiamami così che possiamo discuterne personalmente e magari capire le tue idee, se ne hai, a riguardo. per quanto riguarda i soldi, è vero! muovono il mondo e sono stati - credo - la forza scatenante che ha reso possibile la tua venuta a questo mondo. quindi mi chiedo: perchè li disprezzi così tanto?
con tanta simpatia
Massimo Chiesa
3398887369

Anonimo ha detto...

Nessuno a parlato di disprezzare il denaro..
Il denaro muove il mondo è vero,è un dato di fatto e meno male che cè,senò saremmo li tutti a scannarci.
Le mie idee preferisco tenerle per me,oppure parlarne con altri c@glioni come me.
Io ho solo espresso un giudizio su quello che penso,cioè che ha questi eventi molte volte si nasconde una commercializazione della bicicletta d'epoca.Anche questo non è un problema,l'ho diventa quando in mezzo ci si mette la poesia e la storia degli uomini che l'hanno resa possibile.
Questo è il mio parere,mi spiace.Un c@glione che vuole rimanere anonimo,non perchè non è uomo ma semplicemente perchè internet da anche queste possibilita.Poi se per voi è sbagliato mi spiace molto.Un consiglio al ragazzo che ha messo il numero di tel:dallo a qualche bella ragazza,io sono vecchio ormai e mi piaciono le donne.bello il robottino della foto,se l'hai fatto te sei uno ingamba.Torno al lavoro ciao.non mi esprimo piu.

Andrew ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Andrew ha detto...

Ed è meglio che non ti esprimi più, perchè oltre ad essere gratuitamente malizioso e malevolo, non sai nemmeno esprimere i tuoi concetti in un Italiano decente...


andrew

Anonimo ha detto...

Scusi professore.

Anonimo ha detto...

....mi sovviene un dubbio...tralasciando le tue maliziose insinuazioni, penso che tu non abbia capito che non si tratta di un'iniziativa, quella della mostra a Racconigi, di una singola persona,ma di un'associazione che io rappresento. una piccola associazione che cerca di unire l'interesse di tanti verso le bici d'epoca....per superare la logica della propria collezione , piccola o grande che sia ,chiusa in un garage. condivisione.
la nostra associazione non fa commerci ed i nostri soci non fanno attività di questo tipo all'interno della stessa....quindi tutti i tuoi commenti sono fuori luogo. quello che sono i comportamenti all'esterno dell'associazione fatti a titolo personale non mi riguardano.mi spiace invece molto vedere il nome dell'associazione associato a queste idee...non è così.
non mi nascondo ed affermo con forza le mie ragioni

Francesco Di Sario

Anonimo ha detto...

Caro sig Francesco le chiedo scusa se ho offeso lei e i suoi ideali di asociazione.
Non si offenda però se le dico che a mio parere non è giusto lavarsene le mani.
All'interno di una associazione ci voglione dei membri convinti al 100%senò si rischia di confondere dei seri principi con gli affari.
Per spiegarmi meglio e come se un capitano della polizia si lavasse le mani nel caso i suoi uomini fuori dall' orario lavorativo si occupassero di strani traffici.
Le associazioni sono cose molto serie e importanti,altrimenti(e lo dico con estremo rispetto) si rischia di confondere la cioccolata con la merda..
Non voglio eere provocatirio e ne malizioso.
Mi scuso con lei se l'ho offesa.
Verro a vedere la mostra che son certo sarà molto bella e molto curata e mi auguro che le persone che ne faranno parte siano persone chiare come dice lei,nel caso contrario povere biciclette d'epoca!

D.stroy ha detto...

Ma guarda questo che non è manco così convinto di cosa scrive da metterci il proprio nome...
sono sicuro che se andrai alla mostra non dirai chi sei, ma dopo verrai subito qui a scrivere che sei andato e che faceva cagare!
secondo me avete già sprecato troppo tempo a rispondere a 'sto poveretto!

Anonimo ha detto...

non è assolutamente vero.Se una cosa è bella merita la pena dirla.

Anonimo ha detto...

Ore 6.13 per quest'ultimo commento, adesso ho capito con certezza chi sei.
E' vero internet da la possibilità di nascondersi, ma non è niente altro che il rafforzativo di ciò che sei nella vita: un vigliacco.
Alla mostra ho proprio voglia di guardarti negli occhi ed aspettare che tu mi dica le stesse parole chi quì hai scritto.

Flavio Rosso
Hai il mio numero se vuoi parlarmi

Ora non dire che non mi conosci o che non hai il mio numero, almeno adesso fatti furbo.

Anonimo ha detto...

Spero che la tua sia una vera certezza e mi auguro che non ti stia sbagliando.Non sono un vigliacco,sono uno che dice quello che pensa,se l'ho faccio in anonimo e solo perchè non voglio avere discussioni.non ho il tuo numero.non mi serve.e so chi sei,sei quello che dimostri con quello che scrivi.