giovedì 22 settembre 2016

Ciclo Trionfo - CARNIELLI

Grazie a Nicola, superlativa e rara bicicletta realizzata per dotazione ai fascisti: dalla Carnielli di Vittorio Veneto (TV), Ciclo Trionfo databile intorno al 1940, conservatissima con cerchi in legno e gomme ballon, telaio a croce scatolato, freni a bacchetta.







2 commenti:

paolo caserta ha detto...

per me non era fatta per i fascisti.......

paolo caserta ha detto...

io non capisco come mai la gente vede il simbolo dell'aquila su una bici tedesca Adler e mi viene a dire che e' l'aquila del Terzo Reich, e poi vede il simbolo dell'aquila Bottecchia sulla bici Trionfo e viene a dire che era l'aquila di Mussolini. Questa bici non e che un derivato del tandem Triumph a cui venne italianizzato il nome in ''Trionfo'', e siccome l'idea del telaio monotrave era buona, se ne fece fare una bici singola anziche' tandem a Teodoro Carnielli - Bottecchia. In Francia esisteva la monotrave Schultze Funiculo, in Germania c'era qualcosa di simile, ma la Trionfo non era stata fatta per i fascsti, forse l;idea deriva dalla somiglianza con la biciclettina fatta da Gordani per i bambini, che si chamava Ciclobalilla