venerdì 29 giugno 2018

Cicli LA MARINARA 1951 Paris-Roubaix

Erano i primissimi anni '50, la svolta del mezzo secolo ed il padre di Silvano, artigiano muratore, abituato alla fatica, nel tempo libero amava emulare i grandi campioni del ciclismo, masticando salite con gli amici per raggiungere il mare e cambiare aria, in sella ad un leggero cavallo d'acciaio, con rapporti di trasmissione adatti esclusivamente a gambe allenate e tenaci! Affidandosi al ciclista astigiano Elio Cerrato, si fece allestire una leggera bicicletta da corsa equipaggiata con modernissimo cambio Campagnolo Paris-Roubaix ad una sola leva, capolavoro di sintesi tecnologica.
Dopo leggero restauro conservativo, per rimuovere la vernice grigia spalmata sulle parti che un tempo furono in ferro cromato, equipaggiata nuovamente con leggeri cerchi NISI in alluminio per gomme tubolari, che erano stati sostituiti con cerchi in ferro per copertone, questa leggera bicicletta Cicli LA MARINARA di Asti torna in strada con la silenziosa leggerezza della sua epoca straordinaria.
Sofisticato e raro cambio Campagnolo Paris-Roubaix, con forcellino dentato più occhiello predisposto per il nuovo innovativo cambio Gran Sport, movimento centrale e pedivelle di produzione astigiana Way Assauto, catena e ruota libera quadrupla Regina, telaio artigianale "finissimo", di mano ignota.
Pipa del manubrio in ferro Cinelli Milano, piega in alluminio Ambrosio, freni originali Universal brev. 453949 con rare leve originali "a cucchiaio" complete di gomme paramani "a manica corta".


Nessun commento: