lunedì 21 ottobre 2019

B.S.A. 1908

E' sempre un gran piacere ciclomeccanico andare indietro nel tempo oltre il traguardo del secolo: di provenienza italiana, bicicletta "sportiva" inglese B.S.A. del 1908, con freno posteriore originale a contropedale "B.S.A. BACK-PEDALLING BRAKE".
 Telaio e forcella di egregia fattura, con foderi a "D"
Mozzi originali B.S.A., di cui l'anteriore a 32 fori ed il posteriore a 40 fori con tendi-catena B.S.A.
 Ruote 700 C (28 x 1 5/8)
 Catena 1/2 x 3/16
 Sella BROOKS in cuoio originale


 Movimento centrale con serraggio delle calotte "a chiavelle"
Freno B.S.A. preciso, potente ed affidabile, integrato alla pedivella sinistra, antenato del torinese freno Limone









 




martedì 15 ottobre 2019

Bianchi 1916 mod. D2 Bis

Grazie a Valerio, che ho avuto il piacere di conoscere a Parma in sella a questa bella Bianchi antica restaurata mod. D2 Bis del 1916, con freni a leve rovesce, su  grandi ruote 28 3/8 (700 A).












giovedì 29 agosto 2019

Umberto Dei 1912

Grandi manovre ciclomeccaniche per rimettere in ordine questo ferro italiano, antico oltre la soglia del secolo. Nei rari casi in cui ho il piacere di maneggiare biciclette italiane di produzione precedente la Grande Guerra, capita di notare una modernità tecnica superiore in alcuni aspetti alla produzione dei decenni successivi, come se all'epoca si fosse raggiunto un apice: bicicletta dalla linea compatta e sportiva, su ruote 700 C e cerchi in ferro stretti da 34 mm, telaio saldato in parte senza congiunzioni, in parte a congiunzioni invisibili, movimento centrale su sfere da 8 mm, piega del manubrio bassa e larga a dare il consueto tocco di eleganza Umberto Dei Milano. Modello semplice, con un solo freno al cerchio anteriore, misto cavo / bacchetta e comando a leva rovescia.